Caricamento...

Collagene: a cosa serve e quali sono i benefici per la salute

Seguire con il dito i segni del tempo sul volto quando siamo allo specchio è un gesto naturale che ci mette in contatto con il nostro corpo e lo scorrere delle stagioni. E se contro il tempo non si può combattere, la buona notizia è che si può lavorare sui suoi segni rallentando l’invecchiamento cutaneo con ottimi risultati.

Come approfondiremo in seguito infatti, rughe e cedimenti sono dati da una carenza di collagene, sostanza che il nostro corpo produce con inefficienza crescente e che è possibile reintegrare sia a livello topico sia per assunzione orale

Scopriamo allora cos’è e a cosa serve il collagene, perché è così importante, come prevenirne la diminuzione e come comportarsi quando i danni della sua assenza si fanno particolarmente evidenti.

Collagene: cosa è?

Il collagene è una sostanza della quale sentiamo spesso parlare in merito alla salute della pelle. Prima di approfondirne le caratteristiche, è necessario precisare che si tratta di una proteina naturalmente presente nel corpo umano - e in quello della maggior parte dei mammiferi - che siamo in grado di sintetizzare e produrre. 

Il collagene è molto importante dal momento che è in grado di lavorare alla buona costruzione del tessuto osseo, delle cartilagini e della pelle, il nostro organo più esteso esposto e ricettivo agli stimoli esterni. Proprio sulla pelle è possibile vedere i primi effetti della carenza di collagene, causati principalmente dal fatto che a partire dai 25 anni d’età il nostro corpo lo produce in quantità minore, esponendoci a inestetismi piuttosto visibili. Al contrario, una buona produzione di collagene mantiene la pelle liscia, morbida e giovane ed è fondamentale per prevenire la comparsa di rughe e cedimenti. 

Per questo motivo è consigliato di integrare nella propria dieta alimenti che ne sono naturalmente ricchi, come il brodo di ossa e pelle di pollo, albumi d’uovo e funghi, ma anche di assicurarsi di avere un apporto significativo di vitamina C, fondamentale anch'essa per una buona produzione di collagene

E se questi accorgimenti possono influire positivamente sulla sintetizzazione naturale del collagene, spesso non sono sufficienti. Un apporto decisamente più consistente può invece essere dato da uno specifico integratore di collagene - meglio ancora se combinato con acido ialuronico, vitamine e minerali - pensato per integrarne l’assunzione attraverso somministrazioni per via orale. Ancora più specifico il trattamento favorito dal collagene liquido, ovvero un integratore che si focalizza sull’apporto di collagene idrolizzato che favorisce la luminosità e l’elasticità della pelle riducendo l’aspetto delle rughe. Gli integratori per la pelle in generale possono essere considerati un valido coadiuvante per incrementare la presenza di collagene nel nostro organismo lavorando positivamente sulla salute cutanea. 

 

Tipologie di collagene

Esistono diverse tipologie di collagene. Infatti, ne sono state classificate almeno 28, denominate con numeri romani crescenti. Tuttavia, ad attirare maggiormente la nostra attenzione è il collagene di tipo I, II e III, ovvero le tre tipologie più presenti nel corpo umano e più importanti per la nostra salute. 

Il collagene di tipo I è quello che si trova in forma più abbondante nel nostro corpo e rappresenta circa il 90% del collagene totale. La sua funzione è di grande importanza dal momento che conferisce solidità ai tessuti connettivi: ne troviamo dosi importanti nella pelle, nei tendini, nelle ossa e nelle cartilagini. Una carenza di collagene di tipo I può portare allo sviluppo di patologie come osteoporosi, artrite e artrosi, ma è estremamente visibile anche sulla pelle che inizia a risultare meno elastica e tonica.

Il collagene di tipo II è invece molto presente nelle cartilagini ed è importante per la loro salute. Favorisce la resistenza allo sfregamento e alla trazione, prevenendo i principali disturbi correlati alla sua assenza come lesioni e deterioramenti che possono richiedere, a seconda del grado, trattamenti con iniezioni di acido ialuronico o veri e propri interventi chirurgici.

Il collagene di tipo III si trova in quantità minori nel nostro organismo, ma è fondamentale per la coagulazione del sangue dal momento che è capace di favorire l’aggregazione piastrinica. Nel nostro corpo si trova principalmente nei vasi sanguigni e nel cuore, ma anche nell’intestino e nell’utero. Una sua carenza può portare ad una minore flessibilità di questi organi, ma soprattutto ad una minore capacità di coagulazione.

 

Effetti collaterali collegati al collagene

Il collagene è una sostanza proteica presente naturalmente nel nostro organismo e la sua assunzione nelle dosi consigliate (2,5 mg al giorno per un massimo di 24 settimane) in genere non comporta nessun disturbo rilevante. 

Nonostante questo, meglio farsi sempre consigliare da medici specialisti. Alcuni soggetti potrebbero essere allergici al collagene di origine bovina e preferire dunque l’assunzione di collagene marino in formato gommose. Ricche di  collagene , grazie al loro delizioso gusto di fragola, possono essere assunte due volte al giorno durante o immediatamente dopo i pasti.

L’integrazione di collagene per via orale, per avere effetti visibili, dovrebbe essere seguita per almeno 4 settimane con costanza in assenza di prescrizioni differenti da parte del medico curante. Gli integratori di collagene inoltre possono essere assunti anche in caso di dieta ipocalorica dal momento che non apportano quantità caloriche importanti. In caso di allattamento o gravidanza invece, è preferibile consultare il medico curante prima di assumere queste e altre tipologie di integratori dal momento che si tratta di una fase delicata che richiede la massima attenzione. 

Per quanto riguarda la presenza di glutine, chi è intollerante o segue una dieta gluten free può assumere integratori a base di collagene marino che ne è naturalmente privo. In generale invece, a meno che non sia specificato, gli integratori a base di collagene non sono indicati per chi segue una dieta vegana.

 

Fonti

The Collagen Family, PubMed
Effects of Oral Collagen for Skin Anti-Aging: A Systematic Review and Meta-Analysis, PubMed
Osteoporosi, Ministero della Salute
Collagen Side Effects, WebMedical
Hialuronic acid: A key molecule in skin aging, WebMedical

Caricamento...

Altri prodotti della gamma Balance